Archivio mensile:maggio 2014

Caudalie, Trousse, Voyage, Acqua detergente, Crème Sorbet Hydratante , Olio Divina, Gel doccia Tea des Vignes

Caudalie Trousse Voyage a soli €7,92

Portare sempre con te la Caudalie Trousse Voyage viso/corpo perfetta per questa estate:

- Acqua detergente per una pelle del viso soffice e pulita
- Crème Sorbet Hydratante Caudalie
- Olio Divina, che idrata e migliora l’elasticità della pelle
- Gel doccia Tea des Vignes, fragranza sensuale

Piccole dimensioni comodo per viaggiare leggeri
e mantenere la pelle perfetta per ogni occasione, disponibile nella sezione shop di farmaciacarbonara.it / Per ordini superiori a 45 euro la spedizione è gratuita!

 
Bionike, Triderm, Bagnoleato, Emoliente, 500-ml, OFFERTA SPECIALE, FARMACIA CARBONARA,

Bionike Triderm Bagnoleato Emoliente in offerta

Bionike Triderm Bagnoleato Emoliente – 500 ml, a soli €11,16
In offerta speciale da pafre di Farmacia Carbonara, spedizione gratuita superati i €45 di ordine.

Tutte le virtù e le proprietà benefiche dell’antica e semplice tradizione del sapone di Marsiglia, a base di soli oli vegetali. Ideale per lavaggi frequenti, deterge in modo equilibrato e con estrema delicatezza anche la pelle più sensibili. Con profumo esente da allergeni.
CONTIENE
Saponi di acidi grassi frazionati di Cocco e di Palma: è stata selezionata solo la frazione di acidi grassi più pregiata; a lunga catena da olio di palma (frazione oleica) e a catena medio-lunga da olio di cocco.
Etere di cellulosa e glicerina: sono utilizzati come eccipienti; il primo ha proprietà gelificanti e quindi conferisce consistenza al prodotto, la seconda ha effetti emollienti ed idratanti.
Polyquaternium 7: polimero ad alto peso molecolare, forma un film protettivo sulla superficie cutanea. Rende la pelle gradevole al tatto dopo la detersione.

confronta i prezzi del nostro shop

 
ciliegi, la-ferrovia, proprietà, vitamine ciliegia,

La Ciliegia Ferrovia, le origini del nome e le sue proprietà nutrizionali

La Ciliegia “Ferrovia”, depurative, disintossicanti, diuretiche e antireumatiche, sono ricche di proprietà benefiche per la nostra salute e la nostra bellezza.
Che la frutta faccia bene al nostro organismo è ormai un dato di fatto ma forse pochi sanno che nelle ciliegie si nascondono innumerevoli proprietà nutritive importanti per la nostra salute.
Per cominciare, le ciliegie sono ricche di vitamina C e A che aiutano a proteggere la vista e contribuiscono al buon funzionamento delle difese immunitarie. Contengono inoltre acido folico, calcio, potassio, magnesio, fosforo e flavonoidi, sostanze importanti per la lotta ai radicali liberi.

Le origini del nome:
“Tra la fine degli anni ‘40 e gli inizi ‘50, quando il mercato si teneva sulla piazzetta vicino alla chiesa di San Giovanni e le persone portavano le ciliegie nei cesti e sulle spalle. Nessuno conosceva il nome di questa varietà, ma subito ci si accorse che le sue caratteristiche, resistenza e bontà, la rendevano adatta al trasporto per i mercati del barese. Non essendoci camion o altri mezzi,la ciliegia fu trasportata con il treno, che all’epoca era definito in gergo semplicemente ‘ferrovia’.

Le ciliegie sono inoltre un tipo di frutta decisamente non sprecona: con i peduncoli è possibile infatti realizzare decotti e tisane utili per purificare i reni e calmare la cistite. Nel primo caso vi basterà portare ad ebollizione un litro d’acqua e poi immergervi una manciata di gambi secchi di ciliegia. Lasciate in infusione per circa 10 minuti e poi bevete la tisana. In caso di cistite preparate invece un infuso facendo bollire una manciata di peduncoli spezzati di ciliegio selvatico in un litro d’acqua per 10 minuti. Filtrate e bevetene due tazze al giorno lontano dai pasti.
Ma le ciliegie non sono solo delle perfette alleate della nostra salute ma anche della nostra bellezza. Grazie alla presenza di caroteni e sali minerali, sono infatti il frutto ideale per proteggere la pelle dal sole e ottenere una tintarella naturale e omogenea. La loro polpa inoltre è un ottimo rivitalizzante per la pelle del viso soprattutto se irritata. Se invece la vostra pelle è grassa provate questa maschera alla ciliegia, ricca di vitamine, sana e low cost: prendete alcune ciliegie, togliete loro il nocciolo e poi schiacciatele e stendetele su viso e collo.

Quasi prive di calorie, le ciliegie possono essere consumate anche nell’ambito di diete ipocaloriche e nel regime alimentare dei diabetici.

Fonte: turiweb.it / onsprecare.it

 
L'osteoporosi, Mineralometria, Ossea, Computerizzata

Contro L’osteoporosi la Mineralometria Ossea Computerizzata

Alcuni disturbi si muovono su una linea sottile tra malattia e condizione naturale. L’osteoporosi, la perdita di massa ossea che si manifesta in genere dopo i 40 anni, è un buon esempio di questo stato ambiguo. In parte impoverimento naturale del tessuto osseo che procede con l’invecchiamento, in parte condizione patologica particolarmente preoccupante nel sesso femminile dopo la menopausa. Le fratture ossee sono il rischio più grave. Ogni anno solo in Italia si contano oltre 70 mila fratture dovute all’osteoporosi. L’anca, le vertebre e le coste sono i segmenti scheletrici più colpiti. Contro l’osteoporosi la prevenzione è fondamentale e passa, in primo luogo, per un’alimentazione adeguata. Consumare più calcio è senza dubbio un ottimo consiglio, per quanto l’osteoporosi sia un fenomeno più complesso di una semplice carenza di calcio nella dieta. Una adeguata alimentazione preventiva richiede l’assunzione di almeno 800-1.500 mg al giorno di calcio oltre che di vitamina D.

In farmacia è possibile eseguire la mineralometria Ossea Computerizzata (MOC), una tecnica diagnostica utilizzata per valutare la mineralizzazione delle ossa, che misurando la densità della massa ossea può rilevare un’eventuale degenerazione dell’osso.

La Moc rappresenta la tecnica di riferimento per prevenire, diagnosticare e controllare l’evoluzione dell’osteoporosi.

Inoltre può essere prescritta agli sportivi che hanno spesso a che fare con infortuni da stress che non hanno una causa chiara e nel caso in cui si sospetti una rarefazione dell’osso, una calcificazione anomala, una scoliosi dorso-lombare marcata, un’artrosi degenerativa della colonna o una frattura +spontanea di una vertebra.

Quali alimenti privilegiare?

Buone e sicure fonti di calcio sono tutte le verdure a foglia verde come cavolo verde, lattuga, bietole, cime di rapa, spinaci e prezzemolo.Vegetali marini come le alghe giapponesi Kombu o piante come il tarassaco e l’ortica. Tra l’altro questi vegetali contengono altri sali minerali e vitamine importanti per il metabolismo del calcio tra cui vitamina K1e boro. Ancora, i semi di sesamo: impiegati interi per guarnire le pietanze, oppure finemente macinati e mescolati con il sale come condimento aromatico, sono un’ottima fonte di calcio, fosforo magnesio e vitamine del complesso B e PP.

Cibi ricchi di calcio…

- Verdure a foglia verde
- Tarassaco
- Ortica
- Alghe
- Semi di sesamo
…E cibi da ridurre o evitare
- Caffè
- Bevande gasate ricche di fosfati
- Carne, insaccati, zuccheri raffinati, alcol (aumentano l’eliminazione renale del calcio).

Prenota in farmacia la tua visita specializzata!

L’esame dura al massimo 10 minuti e permette di ottenere risultati espressi in T- score o Z-score.
Il termine T-score indica la differenza, espressa in numero di deviazioni standard, tra il valore individuale che viene registrato e quello medio della popolazione sana di riferimento. Un T-score compreso fra +1 e -1 indica una mineralizzazione ossea nella nContro L’osteoporosi la Mineralometria Ossea Computerizzata orma.

fonte: www.riza.it

 
erbe anticancro, gravina castellaneta, farmacia Carbonara

Erbe anticancro nelle nostre campagne

Rosmarino, Origano, Prezzemolo, Timo sono erbe che abbondano nelle nostre regioni, sopratutto nella nostra bassa murgia, sono fonte di ispirazione per i nostri piatti mediterranei e sono sopratutto, dei potenti mezzi anticancro. Non sostituiscono di certo le tradizionali cure ma, sono un valido alleato sia per la prevenzione che per la cura stessa. Un motivo in più per dedicarvi una bella passegiata salutare nella nostre campagne e tra i percorsi della nostra Gravina a raccogliere i nostri “alleati green“:

Rosmarino
Il rosmarino (abbondante nella nostra gravina di Castellaneta) è una delle erbe aromatiche più popolari da utilizzare in cucina. Le sue foglie non sono utili soltanto per la loro fragranza caratteristica. Un gruppo di ricercatori ha scoperto le potenzialità del terpene, una sostanza estratta dal rosmarino, nel trattamento dei tumori con i farmaci chemioterapici Adriamycin e Velban. Grazie al terpene le cellule assorbirebbero meglio i medicinali somministrati, dopo aver dimostrato resistenza in precedenza. Il terpene avrebbe contribuito ad eliminare le cellule cancerogene o a ridurne la diffusione. Qui ulteriori informazioni sui nuovi sviluppi della ricerca sul terpene.

Origano
L’origano contiene carvacrolo, una molecola che potrebbe contribuire a ridurre la diffusione delle cellule tumorali, agendo come disinfettante naturale. Questa sostanza è presente anche nella maggiorana, nella menta, nel timo, nel basilico e nel prezzemolo. Marinare gli alimenti con l’origano potrebbe essere utile per ridurre la formazione di sostanze che possono incrementare il rischio di cancro (HCA) durante la cottura della carne ad alte temperature. Lo studio in questione è stato pubblicato dalla Federation of American Societies for Experimental Biology.

Prezzemolo
Il prezzemolo ha attirato l’attenzione della comunità medica per via del suo contenuto di apigenina, una sostanza naturale che sarebbe in grado di prevenire l’angiogenesi, cioè la formazione di nuovi vasi sanguigni grazie a cui il tumore può ricevere nutrimento. L’apigenina contenuta nel prezzemolo sarebbe in grado di impedire alle cellule tumorali di alimentarsi, con un’azione simile a quella del farmaco Avastin. Studi sugli effetti antitumorali dell’apigenina sono stati pubblicati dalle riviste scientifiche Hormones and Cancer e Cancer Prevention.

Timo
Il timo presenta proprietà anticancro, con particolare riferimento all’olio essenziale estratto da questa Gravina di Castellaneta pianta aromatica. La citotossicità dell’olio essenziale di Thymus vulgaris è stata studiata in relazione ad un tumore della cavità orale che si presenta nell’uomo. Lo studio in questione è stato pubblicato dalla US National Library of Medicine, con il titolo di “Cytotoxicity of Thymus vulgaris essential oil towards human oral cavity squamous cell carcinoma”. Le conclusioni degli esperti sottolineano la capacità dell’olio essenziale di timo di inibire la crescita delle cellule tumorali.

Buona passeggiata, da Farmacia Carbonara.

fonte: greenme.it

 
collagenil

Collagenil, ascolta la tua pelle

Si parla di pelle mista quando in un viso non si ha pelle esclusivamente secca o grassa, ma coesistono zone grasse e zone secche. Generalmente intorno al naso, sulla fronte, sul mento la pelle si presenta grassa; mentre sulle guance, sul contorno del viso, intorno agli occhi si presenta secca.
È bene usare prodotti che detergano con efficacia, ma non aggrediscano la pelle sottile, applicare creme nutrienti non occlusive che consentano una traspirazione fisiologica della cute.
Inoltre è opportuno usare periodicamente prodotti esfolianti abbinati a prodotti schermanti i raggi solari.

Ti aspettiamo martedì 27 maggio per una giornata gratuita dedicata alla consuleza viso corpo e il trattamento giusto per te.
Durante tutta la giornata sarà applicato uno sconto del 20% su tutta linera Collagenil

Prenotati subito, i posti sono limitati.

 
proprieta-e-benefici-delle-bacche-di-goji_eb9b6a376b8afb3064c414dd86ed06b6

Il cibo non si spreca se ben conservato

Quando le banane diventano “maculate” vuol dire semplicemente che sono giunte alla giusta maturzione e che il frutto è al massimo del gusto e delle sue proprietà nutritive. Per ritardare la maturazione ed evitare di cestinarle solo per una prolungata giacenza nei propri frigoriferi basta avvolgere un po’ di pellicola trasparente intorno al picciolo. In questo modo si impedirà all’etilene, il gas prodotto naturalmente nel processo di maturazione, di raggiungere le altre parti del frutto e di portarle prematuramente alla maturazione.

Banana: proprietà delle banane

omposizione nutrizionale

Come già accennato nell’articolo “banana”, il frutto è costituito da acqua (75%), carboidrati (23%), fibra (2,6%), proteine (1%) e grassi (0,3%): questi valori nutrizionali possono presentare alcune variazioni in base alle diverse categorie, al differente stadio di maturazione, nonché alle tecniche ed ai luoghi di coltivazione.
Proprietà banane

Anche una consistente diversificazione vitaminica connota la banana: la pro-vitamina A, le vitamine del gruppo B (B1, B2 e PP) e la vitamina C si trovano in quantità maggiore, pur trovando anche tracce di vitamina E.
La vitamina B6, nonostante sia presente solo in minima quantità, facilita il metabolismo delle proteine.
Tra gli oligoelementi, il potassio è sicuramente il minerale più importante, seguito da calcio, fosforo, rame e ferro: per questo motivo alla banana sono attribuite proprietà rimineralizzanti. Il ferro contenuto nella banana è utile in caso di anemia (proprietà antianemiche: favorisce la rigenerazione dei globuli rossi).
Il potassio sembra giocare un ruolo fondamentale per agevolare il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare: per chi soffre d’ipertensione lieve e non complicata è consigliato il consumo delle banane proprio per questo motivo (note proprietà ipotensive).
La banana contiene molti zuccheri semplici e carboidrati: a tal proposito, il consumo della banana dev’essere ridotto all’interno di un regime dietetico ipocalorico. Le banane sono costituite da saccarosio, glucosio e fruttosio, tre zuccheri semplici utilizzati dall’organismo come energia (proprietà energetica).

Per approfondire: valori nutrizionali banana

fonte:my-personaltrainer.it

 

 

 
proprieta-e-benefici-delle-bacche-di-goji_eb9b6a376b8afb3064c414dd86ed06b6

bacche di Goji il “frutto della longevità”

Cosa hanno di speciale le bacche di Goji?

Nel paese della Grande Muraglia queste bacche sono considerate da più di 2000 anni come un alimento molto gradito ed un rimedio naturale che aiuta a mantenere l’organismo in buono stato di salute, tanto da meritarle il nome di “frutto della longevità”.

Infatti le popolazioni della Cina del Nord e della Mongolia Interna – grazie al loro stile di vita e alle loro abitudini alimentari – sono tra le più longeve del mondo e tra le meno soggette alle cosiddette malattie del benessere, quali malattie cardiovascolari e tumori. La loro dieta quotidiana è arricchita delle bacche di Goji, che fra tutti i frutti della terra rappresentano un vero prodigio, dei potentissimi antiossidanti.

Questi frutti portentosi rappresentano un concentrato assoluto delle caratteristiche del suolo su cui crescono e una fonte nutrizionale completa per l’organismo umano, ricchissimi di sostanze nutrienti quali vitamine C ed E e minerali dalle note proprietà.

Le vitamine del gruppo C ed E proteggono dai radicali liberi e dallo stress ossidativo (funzione anti-age). Il rame, il ferro, il fosforo e il manganese aiutano a regolare il metabolismo energetico.
Grazie alla potente concentrazione di potassio e magnesio aiutano ad aumentare la resistenza muscolare.

La combinazione vincente di zinco e cromo attiva il metabolismo dei macronutrienti offrendo un valido aiuto nelle diete.

In una singola bacca sono racchiusi tutti i principali macro e micronutrienti: carboidrati (efficaci come rinforzo e sostegno del sistema immunitario), proteine, lipidi (tra cui Omega 3 e Omega 6) e Germanio, un potente antiossidante utile per proteggere l’organismo in caso di radiazioni e coadiuvante per artrite reumatoide, ipertensione ed allergie.

Secondo la scala del grado di capacità antiossidante (tasso Orac), infatti, le bacche di Goji rapprentano il grado più elevato , 25300 contro i 7700 del lampone nero e 13120 del cioccolato fondente, alimenti noti per le loro proprietà antiossidative.

Possono essere assunte da chiunque, da chi soffre di pallore, affaticamento visivo, gravidanza, menopausa, disturbi associati allo stress, sbalzi di umore e come integrazione ad un regime alimentare controllato. Il suo utilizzo è sconsigliato solo in casi di terapie con anticoagulanti o a chi soffre di allergia al pomodoro.

Aiutano rinforzare il sistema immunitario, a disintossicare il fegato, a migliorare la resistenza muscolare, a sostenere l’organismo durante i periodi di forte stress e a supportare l’idratazione e l’elasticità della pelle.

Moltissimi studi hanno dimostrato che grazie alla disponibilità dei nutrienti forniti, queste bacche selvatiche offrono un valido sostegno nella regolazione e rigenerazione dei processi metabolici, delle risposte immunitarie e delle attività neurologiche.

La loro assunzione varia da adulto a bambino, in genere negli adulti si consiglia di assumere 1-3 cucchiai al giorno, l’equivalente di 30 gr, sia a bagnomaria, da solo come frutto (come generalmente assumo io) o a piacere aggiunto a yogurt, macedonia, riso, insalate ecc.

Attenzione però, nei bambini la dose consigliata è misurata in cucchiaini e non in cucchiai, da 1 a 3 al giorno.

Gli effetti benefici di queste bacche non sono fantascienza né frutto di trovata pubblicitaria ma pura realtà pertanto le consiglio come supporto a tutti, una sorta di “elisir di lunga vita”!

L’importanza di venire in contatto con altri paesi, altre culture ed abitudini alimentari differenti è sempre fondamentale per chi ama prendersi cura di se stessi e migliorare il proprio stato di salute, grazie alle popolazioni orientali siamo infatti venuti a conoscenza di un portento naturale a noi prima sconosciuto.

fonte:huffingtonpost.it

 
3bmeteo, pollini, meteo pollini

Le allergie di primavera

Tra le allergie di primavera più comuni si sà che quelle ai pollini sono le più comuni e le reazioni possono variare molto, da un semplice raffreddore con arrossamenti cutanei a forti attacchi di asma per i casi più critici. Molti sono i rimedi che è possibile adottare sia naturali che telematici!

Per i più “smartphone” stiamo parlando della nuova applicazione de 3bmeteo sezione pollini che potrete trovare a questo link. Vi si presenterà una mappa dettagliata di tutti i tipi di pollini presenti in questo periodo dell’anno e tenendo presente sia le piogge che il vento vi indicheranno il grado di concentrazione presente nell’aria.

Come rimedio naturale invece vi consigliamo una passeggiata al mare, perchè l’aria di mare, ricca di iodio e di umidità, ha un potente effetto benefico sui soggetti allergici, anche grazie alla ridotta quantità di pollini presenti in ambiente marino.
La soluzione salina inoltre si utilizza per fare un lavaggio dei seni nasali, soprattutto quando la reazione allergica si manifesta con naso tappato e starnuti.

Il consigli di oggi è di non essere mai sprovvisti di cure immediate contro attacchi allergici, per una passeggiata al mare c’è sempre tempo.

buona giornata a tutti

 
Rilastil, Elasticizzante, Crema75-ml

Rilastil Elasticizzante crema

Per chi conosce professionalità della linea “Rilastil” apprezzerà sicuramente questo prodotto ovvero la “Rilastil Elasticizzante crema“, Per un trattamento dall’elevato potere tonificante, idratante ed emolliente degli strati superficiali dell’epidermide che aiuta a mantenere il giusto grado di elasticità della pelle e ne contrasta il rilassamento. Contribuisce al miglioramento estetico delle cicatrici cutanee. Data la texture ricca e cremosa, è particolarmente adatta al massaggio prolungato.
Da oggi ma solo per un periodo limitato, sarà possibile trovarlo presso il nostro sito web farmaciacarbonara.it ad un prezzo irripetibile di €18.90

VAI ALLO SHOP